Salta al contenuto principale
Festa

Quarta edizione per la Festa dei Popoli

La  'Festa dei popoli' torna a Borgomanero, uin Piazza Martiri, per la sua quarta edizione. Un ricchissimo programma che animerà il centro storico dal primo pomeriggio fino a quasi alla mezzanotte con la conduzione di Barbara Taccone (Giornale di Arona).

Far vivere la diversità culturale come qualcosa che crea opportunità e non che costruisce barriere.
Un insieme di associazioni impegnate nel proporre un calendario culturale variopinto e variegato per trasformare la città  in una piccola capitale multiculturale.

Tantissimi gli stand delle associazioni, Telep Africa, Misheni na Ukarimu - Missione e carità Kenya, Comunità SantEgidio, Movimento dei Focolari, Sermig, Mamre, Rete Nondisolopane, Vedogiovane, Family Like, Soci Coop Ipercoop Borgomanero, Auser, Caritas diocesana, Caritas Borgomanero, sezione di Borgomanero della Croce Rossa Italiana,e Raggio Verde, bottega del commercio equo e solidale e delle nazioni rappresentate all'interno della manifestazione, Albania, Bosnia, Camerun, Croazia, Ghana, Ecuador, Eritrea, Etiopia, Kurdistan, Marocco, Perù, Polonia, Repubblica Dominicana, Romania, Senegal, Ucraina e Vietnam.
L'animazione curata, lungo i quattro corsi, sarà a cura della
'8 Street band'.


 

obiettivo solidale
La mostra Obiettivo solidale, visitabile fino al 7giugno presso l'atrio di palazzo Tornielli (Comune di Borgomanero). Una quarantina di pannelli, con immagini scattate in diversi Paesi del mondo. Testimonianze di volontari e cooperanti che hanno vissuto esperienze in missioni, viaggi umanitari e incontri con i migranti



Ampio spazio sarà dato al progetti che si sono svolti con i ragazzi delle scuole della città.

Le classi quarte dell
istituto comprensivo 'Borgomanero 2' stanno svolgendo con il centro di educazione ai consumi 'Sapere coop' il percorso dai titolo 'Pulcinella nel Mediterraneo' che ha al centro il cibo e le diverse culture del Mediterraneo.
I ragazzi saranno poi protagonisti di una sfilata di moda tra copricapi e gioielli creati durante i laboratori del 'Progetto scuola', e le mamme marocchine si cimenteranno con tatuaggi con la tecnica dellhenné e realizzeranno delle treccine.

Toccherà poi alle scuole primarie dellistituto comprensivo 'Borgomanero 1' con 'Musicar danzando'.

'Versi (di)versi', sarà invece il laboratorio di letture sui migranti e sulle migrazioni eseguito dagli studenti delle classi IIB e II C della sezione commerciale dell'istituto tecnico 'Leonardo da Vinci'.

Vi sarà uno stand interamente dedicato ai progetti di gemellaggio in corso: Georgia, Francia e Benin
.


Le mostre 'Dragolago' di Maria Bargouthy, giovane pittrice siriana che attraverso i suoi quadri testimonia la pace e l'armonia in un luogo di guerra,  'Italiens' di Paola Giroldini, e 'Aliens', percorso-gioco per comprendere che ciò che mangiamo, indossiamo e diciamo è frutto di scambio.

N
egli intervalli spazio ai canti di 'Musiche dal mondo' con il gruppo 'The nero street band' formato da giovani richiedenti asilo.

Ci saranno poi altre iniziative a cura della fondazione
Achille Marazza e a Paola Chiantia uno stand con libri per ragazzi in varie lingue, grazie al Comune l'esposizione dei lavori del laboratorio compiti e dello 'Spazio donna' di via Carlo Antonio Molli, grazie a VedoGiovane il laboratorio di sartoria 'Attaccabottone: persone con la stoffa' con i richiedenti asilo, e grazie a 'Zappa Arcobaleno' riflettori puntati sulla coltivazione naturale di verdure e ortaggi.


 

Bosnia
Scatti dalla serata dedicata all'incontro sulla Bosnia svoltasi lo scorso 25 Maggio. Dibattito, cultura e musica per riflettere insieme sui cambiamenti di un Paese dopo i conflitti degli anni 90

Seguirà un'esibizione con danze tipiche di Ucraina, Albania, Vietnam e Senegal, mentre alle 18 inizierà il conto alla rovescia in vista della 'Marcia di fraternità', momento centrale dell'intera Festa che inizierà alle 19 lungo corso Cavour, viale Marazza e piazza della Stazione dove saranno letti alcuni capitoli del documento 'Sulla fratellanza umana - Per la pace mondiale e la convivenza comune' firmato da Papa Francesco e dal Grande Imam di Al-Azhar Ahmad Al-Tayyeb in occasione del viaggio apostolico del Pontefice negli Emirati Arabi Uniti dal 3 al 5 febbraio 2019.
Hanno aderito l
iman e lassociazione culturale islamica di Borgomanero.

La giornata proseguirà alle 20 con l'apericena e 'Le torte del mondo': pasticcerie e panetterie di Borgomanero prepareranno delle torte con il disegno delle bandiere dei paesi partecipanti.

Quindi alle 21 l'intervento di alcuni Indios Yawalapiti che abitano in Brasile nella riserva indigena Alto Xingu, nel Mato Grosso in Italia per il '
Festival dei popoli indigeni - Festival etnico e delle tradizioni popolari' di Chiuduno ( Bergamo).

Conclusione dalle 22.15 con il concerto dei
'Riciclette'.

Il programma da scaricare qui.

Vi ricordiamo che la Festa dei Popoli è uno dei progetti del Bando del CST ‘Servizi a sostegno della progettualità delle organizzazioni di volontariato’

 

L'articolo de l'Azione sulla festa 

 

Condividi