Salta al contenuto principale

Accreditarsi al CST ETS

Accreditarsi al CST ETS

Il CST ETS può erogare i propri servizi agli ETS accreditati, senza distinzione tra enti associati ed enti non associati, con particolare riguardo alle ODV, tale riguardo si concretizza prevendo limiti più elevati per le ODV rispetto alle altre tipologie di ETS.
 

Per potersi accreditare al CST ETS occorre presentare la seguente documentazione:
1. domanda di accreditamento sottoscritta dal Legale Rappresentante dell’ETS volta ad autocertificare l’iscrizione dell’Ente ad uno dei seguenti Registri:
- registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS)
- altro Registro previsto dall’attuale normativa inerente Enti del Terzo Settore;
e deve avere:
sede legale ed operatività principale nelle province di Novara e del VCO
• sede legale al di fuori delle province di Novara e del VCO ma disporre di una sezione locale operativa sul territorio delle province di Novara e del VCO
2. copia della carta d’identità del Legale Rappresentante
3. copia dell’attribuzione del codice fiscale dell’Ente del Terzo Settore rilasciata dall’Agenzia delle Entrate
4. copia dell’atto di iscrizione ad uno dei registri sopra indicati inviato dall’amministrazione competente
5. copia dell'atto costitutivo e dello statuto dell’ETS registrato all’Agenzia delle Entrate


BUDGET PER I SERVIZI CON FORNITORI ESTERNI AL CST ETS

Per quanto riguarda i servizi a richiesta, oltre ai diversi limiti indicati nelle pagine successive, nel caso si debbano attivare fornitori esterni al CST ETS, le ODV godono di un budget complessivo massimo di 500€ iva inclusa annui, mentre 400€ iva inclusa è il budget massimo annuale a disposizione per gli altri ETS.
Le richieste di servizi saranno esaminate entro 10 giorni dalla presentazione ed evase secondo l’ordine cronologico di ricezione e in base alle disponibilità degli operatori.
Tutti i servizi devono essere richiesti al CST ETS utilizzando l’apposita modulistica PRIMA dell’avvio dell’evento, consulenza o manifestazione. L’incarico al fornitore esterno sarà assegnato esclusivamente da parte di CST ETS e solo a seguito di richiesta scritta dell’ETS. Non sarà in nessun caso possibile erogare servizi relativi ad eventi, consulenze o manifestazioni già in corso o conclusi.

Le consulenze hanno un budget ad hoc di massimo 200€ iva inclusa per tipologia di consulenza.
A partire dal giorno della presentazione della domanda di servizi, l’ETS ha 30 giorni di tempo per fornire all’operatore di CST ETS incaricato le informazioni e l’eventuale documentazione necessaria per procedere con l’effettiva erogazione del servizio; nel caso in cui l’ETS non rispettasse tale scadenza, la richiesta del servizio sarà ritenuta scaduta e dovrà essere ripresentata.

Nel caso di richiesta di servizi per iniziative più articolate per particolare specificità della professionalità o del servizio strumentale richiesti, ovvero in funzione dell’analisi del fabbisogno, della valutazione di impatto sul territorio e dell’eventuale fruibilità dell’iniziativa anche da parte di altri ETS i limiti massimi di budget diventano 2.000€ iva inclusa per le ODV e 1.700€ iva inclusa per tutti gli altri ETS.
Per fruire di tale modalità occorre prima di tutto richiedere un appuntamento presso gli uffici territoriali del CST ETS, avviare l’attività di coprogettazione da presentare al Consiglio Direttivo del CST ETS che ne analizzerà le richieste per l’autorizzazione a procedere con il cofinanziamento.
è 
possibilie usufruire della coprogettazione con 1 sola richiesta all’anno (non è cumulabile con altre richieste per iniziative articolate). Le richieste presentate da ‘Altri ETS’ diversi da ODV e APS possono essere accolte solo se è documentato che sono volte a promuovere e rafforzare la presenza e il ruolo dei volontari all’interno degli ETS (art. 63 CTS).
A partire dal giorno della presentazione della domanda di servizi, l’ETS ha 30 giorni di tempo per fornire all’operatore di CST ETS incaricato le informazioni e l’eventuale documentazione necessaria per procedere con l’effettiva erogazione del servizio; nel caso in cui l’ETS non rispettasse tale scadenza, la richiesta del servizio sarà ritenuta scaduta e dovrà essere ripresentata.

Tutti i limiti di spesa sono da intendersi come limite massimo per ciascun ETS accreditato.
I servizi a richiesta potranno essere comunque erogati sino ad esaurimento del budget annuale previsto dal CST ETS per ciascuna attività.
La valutazione della richiesta e del relativo costo è soggetta al giudizio insindacabile del CST ETS.

Domanda di accreditamento 
Scarica la Carta dei Servizi 2024 

 

 

Condividi